fbpx

About

Grafica immersiva ed esperienze multimediali

Come premessa generale per una comprensione più immediata va messo subito in chiaro subito che quando parliamo di grafica immersiva e di esperienze multimediali, non stiamo esponendo un singolo prodotto ma un nuovo – crescente e dinamico – approccio “Hi-Tech artistico” al mondo del marketing, dell’intrattenimento e della divulgazione culturale.

Esso prevede, come metodo di lavoro,  l’ideazione, la pianificazione  e l’utilizzo creativo di molteplici tecnologie di visualizzazione di ultima generazione (Software, videoproiettori, ledwall, visori VR, illuminotecnica, sensori, tracking camera) in abbinamento con altrettante tecniche di produzione contenuti digitali (spesso prese in prestito dal mondo dell’arte visiva: 3D, motion graphic, VR , AR, videografia, illustrazione digitale) con l’obiettivo di creare progetti customizzati per tutte quelle situazioni  che prevedano l’utilizzo di spazi fisici con finalità di intrattenimento pubblico, di divulgazione culturale e di marketing/commerciale (eventi pubblici, live show, celebrazioni, expo e fiere, eventi aziendali, musei solo per citarne alcuni) attraverso un concetto di base:

Non è l’utente che viene raggiunto dal contenuto, ma il contenuto che va ad “immergere” l’utente all’interno di un esperienza multimediale iper-coinvolgente.

 

L’approccio alla base di questi prodotti è quello site-specific, termine usato per indicare genericamente un intervento che è pensato e si inserisce in un preciso luogo e contesto.

Alla base di questo metodo di lavoro c’è sempre la creatività, sia nella scelta ed utilizzo delle tecnologie a disposizione, che nello sviluppo dei contenuti.

 

I settori in cui la grafica immersiva si è inserita e porta un grande valore aggiunto sono praticamente tutti i settori del business, dell’intrattenimento e della cultura, con una menzione particolare per eventi pubblici su larga scala (celebrazioni, feste collettive, eventi istituzionali) eventi aziendali: (eventi di gala, lancio prodotti,expo e fiere, prodotti creativi in realtà virtuale ed aumentata) e contesti museali (video-installazioni immersive, prodotti di fruizione ausiliari in AR e VR).

 

 

 

Gli eventi ai tempi del COVID

In questo periodo cosi critico per tutto ciò che rappresenta la possibilità di fare assembramento, in prima fila ci sono le criticità drammatiche del mondo dello spettacolo, degli eventi e non di meno quello del settore fieristico. In questi settori, la grafica immersiva e le esperienze multimediali sono sicuramente una possibile soluzione.

Gli eventi ai tempi del Covid

Fare un concerto o uno spettacolo di intrattenimento di qualsiasi genere in questo momento è qualcosa di impensabile, a prescindere dalle limitazioni legali imposte dai governi, è comunque impossibile anche sotto il mero profilo organizzativo e per il carico di responsabilità.

Lo spettacolo dal vivo in generale per sua natura porta nello stesso luogo fisico centinaia o migliaia di persone per partecipare ad uno show.

Il Videomapping 3D e le videoinstallazioni immersive in generale rappresentano una opportunità per istituzioni ed organizzatori di eventi per proporre al proprio pubblico degli eventi live su larga scala (anche in ambienti indoor) in sicurezza, per via del naturale contingentamento dato dalla ciclicità di esecuzione.

Il visual show/installazione può essere progettato e programmato per eseguire molteplici cicli di riproduzione nell’arco di una serata o in periodi più lunghi (settimane, mesi o addirittura permanente) in modo da generare piccoli, continui e dinamici flussi di persone che possono usufruire dell’iniziativa per lunghi periodi di tempo, diluendo cosi il pubblico in tanti piccoli momenti, tutti identici e quindi dello stesso valore.

Per nostra esperienza possiamo riportare diversi esempi concreti di realtà che hanno adottato questo approccio, riuscendo a gestire in serenità eventi su larga scala senza creare assembramenti.